Paypal

Supporta le nostre attività!

Amount:   EUR

Print

Black Lions Venezia Campioni d'Italia 2017/18

Written by Super User. Posted in Prima Pagina

Quelle svoltasi dal 16 al 20 maggio sono state Fasi Finali innovative e che hanno sottolineato ancora di più quanto questo sport sia, possa o debba essere un’opportunità per tutti. 

Che il wheelchair hockey fosse uno sport in grado di mischiare divertimento e agonismo, passione e condvisione, amicizia e sana rivalità, lo sapevamo già ma tutto è stato ancora più chiaro grazie alla nuova formula, fortemente voluta dal Presidente Federale Antonio Spinelli e dal Consiglio tutto che ha saputo coinvolgere ben 12 squadre.

In A1 passano il quarto di finale i Cocoloco Padova, recenti vincitori della Coppa Italia FIWH-UILDM, sconfiggendo le pantere della Vitersport Viterbo. L'altro quarto vedeva scontrarsi gli Skorpions Varese contro i Thunder Roma in una sfida dal gusto vinitage ma sempre attuale ed emozionante. 

In semifinale i padovani hanno la meglio anche sugli Sharks Monza, orfani dell’infortunato Muratore, che chiudono al 4° posto dopo la finalina contro i Thunder Roma che dopo aver superato i varesini non riescono nell'impresa di fermare i leoni veneziani.

Finalissima scudetto quindi tra Coco Loco Padova e Black Lions Venezia, sono I lagunari ad imporsi conquistando il secondo scudetto di fila con il risultato di 3-1.

In A2, che in termini di spettacolarità nulla ha da togliere alla serie iridata, le Aquile di Palermo chiudono al 6° posto, al 5° si piazzano i Rangers Bologna e al 4° i Treviso Bulls, entusiasti e giovanissimi esordienti alle Fasi Finali e che sicuramente faranno parlare di loro in futuro.

Sul gradino più basso del podio della A2 la grande esclusa dalla promozione in A1 il Dream Team Milano, superato dai Blue Devils Genova che hanno chiuso il loro cammino al 2° posto dietro alle mucche pazze dell’Albalonga WH, sia i liguri che i laziali vengono promossi in A1. 

Premiato come miglior portiere Simone Ranzato dei Black Lions Venezia, come miglior stick Diego Mastrostefano dell’Albalonga WH (complimenti anche a Mohamed Baidi del Dream Team Milano superato di una sola lunghezza nel computo dei voti)  e miglior mazza Andrea Ronsval degli Skorpions Varese. Nota di merito dedicata dal presidente Spinelli a Stefano Casagrande dei Treviso Bulls giovane promessa del movimento della quale sentiremo ancora parlare.

"E' stato un campionato avvincente - commenta il Presidente Federale Spinelli - la decisione, forse pazza di aver voluto permettere a 12 squadre di calcare il palcoscenico delle Fasi Finali ha avuto come risultato l'aumento della spettacolarità e della rilevanza che questo momento ha da sempre non solo dal punto di vista sportivo ma anche da quello umano. Le 12 squadre presenti raccontano la storia non solo dell'hockey di oggi ma anche quella del movimento:  dal Dream Team Milano passando per i Thunder Roma, gli Sharks Monza, i Blue Devils Genova si potrebbero raccontare e ricordare le primissime esperienze di wheelchair hockey degli anni '90, ripercorrendo le pagine della nostra storia che ci porta fino ai Treviso Bulls, che per la prima volta esordisce ai Playoff. E' come trovarsi in un abbraccio, che, soprattutto per me, - continua Spinelli - ha il sapore e il calore della famiglia. Perchè tutto questo non sarebbe possibile senza gli sforzi quotidiani non solo degli atleti ma anche di chi permette loro di scendere in campo compiendo un gesto di amore puro, dobbiamo ringraziare quindi, oltre ai volontari, allo staff, agli arbitri, ai classificatori, i genitori di ciascuno dei ragazzi scesi in campo.”

Tempo ora per i tornei estivi sempre utili a promuovere la conoscenza di questo sport e a incentivarne la crescita.

Le sfide per il 2018 però non sono finite  dal 24 settembre al 1 ottobre ci aspetta un Mondiale #asneverbefore per la prima volta 3 continenti rappresentati, 8 squadre e un mondo di emozioni!

Ma wheelchair hockey a Lignano